Ben hur il 23 febbraio

Teatro Mario Spina

una storia di ordinaria periferia

di Gianni Clementi
regia Nicola Pistoia
scene Francesco Montanaro
costumi Isabella Rizza
disegno luci Marco Laudando
produzione Fiore & Germano

Roma. Città che accoglie e che respinge. Lo “straniero” oggi è sempre più parte di questa metropoli e in Ben Hur ha le vesti di un ingegnere bielorusso. Milan, con il candore di chi spera in un futuro migliore e con la forza di uno tsunami, rivitalizza il grigio percorso di due fratelli, Sergio e Maria, separati e costretti ad una grigia convivenza coatta in periferia.
Lui, ex stuntman in attesa di un risarcimento per un incidente sul set di Salvate il soldato Ryan, trascina le sue giornate al Colosseo: vestendo i panni di un centurione, si presta alle canoniche foto con i turisti. Lei è impegnata in una squallida chat erotica. Lavora da casa, in vestaglia, ciabattando tra una stanza e l’altra.
Con l’arrivo di Milan troveranno un progressivo benessere, nuove energie, una biga e forse un nuovo amore.

Fonte