Bibbiena

Descrizione: In origine fu un importante centro etrusco, poi roccaforte medievale. Del castello sono ancora visibili la Torre dei Tarlati e la Porta dei Fabbri. Il suo centro storico è un mosaico di palazzi signorili: Palazzo Mazzoleni, Palazzo Niccolini e Palazzo Dovizi, quest’ultimo fatto costruire dal Cardinale Bernardo Dovizi nato a Bibbiena, segretario del Cardinale Giovanni de’ Medici (futuro papa Leone X).

L’architettura religiosa trova espressione nella Chiesa di San Lorenzo che conserva terrecotte invetriate di scuola robbiana, nell’Oratorio di San Francesco, di gusto rococò, nella Pieve di Sant’Ippolito, anticamente cappella del castello dei Tarlati e nel Santuario di Santa Maria del Sasso, uno degli edifici sacri rinascimentali più importanti del Casentino. Manifestazione particolare è la Rievocazione della Mea (ultima domenica di carnevale e martedì grasso).

Sito Web:

www.comune.bibbiena.ar.it
Altezza:

m. 425
Codice Postale:

52011
Km da:

Arezzo 32, Firenze 62
Popolazione:

10969
Prefisso telefonico:

0575

Notizie utili

Collegamento mezzi pubblici:

Da Arezzo con treno ferrovia privata Arezzo-Pratovecchio-Stia; da Firenze con autobus
Come arrivare:

Autostrada A1 uscita Arezzo poi SR 71; da Firenze SS 70 Passo della Consuma
Informazioni:

Ufficio Informazioni Turistiche tel./fax O575/593098
Posta elettronica:

infocasentino@apt.arezzo.it
Curiosità:

A Bibbiena è legata la storia di una importante famiglia di scenografi e architetti, i “Galli-Bibiena”. Dall’Italia alla Germania, all’Austria e perfino in Portogallo i teatri sono grandi opere progettate da questi artisti.
Mercato settimanale:

Giovedì mattina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *