Consigli per l’utilizzo dei dispositivi elettronici in aereo

Perchè bisogna spegnere il cellulare in aereo? Quale altra apparecchiatura elettronica non si può usare durante il volo? Ecco una pratica guida all’uso dei dispositivi elettronici in aereo.

Si allunga l’elenco delle compagnie aeree che hanno deciso di adeguarsi alla direttiva della Easa, annunciata lo scorso dicembre, che ha fatto decadere alcune restrizioni sull’uso di smartphone e tablet in volo.

Le linee guida dell’Agenzia Europea per la sicurezza aerea consentono l’utilizzo dei dispositivi elettronici personali (come tablet, smartphone, ereader e lettori mp3) durante tutte le fasi del viaggio aereo. Ma attenzione, questo non significa che ci si possa connettere liberamente o, addirittura, fare telefonate. I dispositivi, infatti, devono essere rigorosamente in “modalità aereo”, e devono avere tutte le funzioni di trasmissione disattivate. Detto in parole povere, grazie a queste norme è possibile, ad esempio, leggere ebook, giocare con i videogiochi, guardare video o ascoltare musica dalla fase di decollo fino a quella dell’atterraggio. Ma le trasmissioni restano vietate.

 

Vi siete mai chiesti perché bisogna spegnere il cellulare in aereo? La risposta è in realtà abbastanza scontata!

Senza dilungarsi in inutili tecnicismi: il cellulare interferisce con strumentazioni di bordo come ad esempio il GPS o gli ILS (strumenti per la comunicazione radio).
I telefoni possono compromettere l’utilizzo di tali macchinari e di conseguenza mettere in pericolo la sicurezza dei passeggeri e del personale di bordo.
Ma in realtà lo smartphone non è l’unico dispositivo da non usare quando si vola. Ce ne sono diversi, praticamente tutti piuttosto comuni! Qualunque oggetto che emette un campo elettromagnetico può essere potenzialmente dannoso, in quanto postrebbe falsare le informazioni raccolte dal computer centrale sui parametri vitali del velivolo.

Ci sono solo delle piccolissime eccezioni. Alcune compagnie, infatti, offrono una connessione Internet Wi-Fi per i voli a lungo raggio. In questi casi, quindi, si può navigare anche in alta quota. Com’è logico, molte compagnie hanno iniziato a mettersi al passo con le nuove linee guida dell’Easa.

Lufthansa, ad esempio, aveva già autorizzato i passeggeri ad utilizzare i dispositivi elettronici in “modalità aereo” sui Boeing 747–8, ma oggi ha annunciato che il numero di rotte in cui sarà possibile utilizzare smartphone e tablet per tutto il volo aumenterà sensibilmente.

Bisogna specificare che l’utilizzo di alcuni apparecchi è consentito esclusivamente a determinate condizioni, altri possono essere usati in qualsiasi momento, altri ancora sono proibiti per la tutta la durata del volo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *