Durata ideale delle vacanze

Da un lato ci sono gli studenti, che staccano la spina per 3 mesi tondi tondi. Dall’altro ci sono gli stakanovisti drogati di lavoro, quelli che al massimo la vacanza è il weekend allungato di Ferragosto: 3 o 4 giorni, non di più.

In mezzo a questi due estremi tutti quelli che si prendono una vacanza più o meno lunga ma tutto sommato comprensibile.

 

Ma esiste una durata ideale per una vacanza? Quanto deve durare come minimo una vacanza? E come massimo? Servono 12,7 giorni per visitare in modo completo (o comunque ideale) New York. 7,3, invece, per Londra. E ancora: 16 per Tokyo, sei per Barcellona, 7,5 per Malta, 18,9 per Bangkok (e dintorni), poco meno di cinque per Amsterdam.

Se tre anni fa lo Scientific American rispondeva otto giorni, poiché i livelli degli ormoni che incrementano il senso di relax e di appagamento iniziano a innalzarsi in modo graduale dopo la partenza, per raggiungere il loro apice proprio dopo otto giorno, ora si parla di 14 giorni, i primi tre dei quali serviranno a uscire dallo stato di stress e gli ultimi due saranno dedicati all’organizzazione del rientro. Due settimane che, secondo l’OMS, giovano al fisico e, secondo il Bureau of Labour Statistics Usa, anche al business: trascorrere più di 8 ore in ufficio ogni giorno senza concedersi due settimane consecutive di ferie l’anno riduce del 30% la produttività.

La durata ideale di una vacanza

Se il troppo stroppia, in un senso o nell’altro, secondo uno studio finlandese pubblicato lo scorso anno la durata ideale di una vacanza sarebbe di 8 giorni, da sabato a sabato, partendo il venerdì sera e tenendo la domenica come giorno per prepararsi al rientro al lavoro. Questo perché sono proprio 8 i giorni che ci impiega la serotonina a raggiungere la sua massima concentrazione, facendo in modo di farci tornare al lavoro totalmente rilassati.

Ora invece, secondo una ricerca pubblicata su Scientific American, la durata perfetta sarebbe di 14 giorni, due settimane: i livelli di serotonina e altri ormoni anti-stress continuano a raggiungere l’apice dopo 8, ma secondo gli scienziati è bene goderne per almeno altri 4, lasciando agli ultimi 2 giorni il pensiero di riorganizzare il rientro a casa e agli impegni di lavoro.