Yoga sulla spiaggia

Lo yoga fa bene: ai muscoli, allo scheletro, ai tendini ma anche all’umore e al sistema immunitario. Lo yoga, disciplina nata per l’outdoor, in un ambiente rilassato e stimolante accentua ulteriormente i propri benefici effetti. Se non ci avete ancora pensato, ecco 8 buoni motivi per cominciare a fare yoga, magari proprio in spiaggia dove è ancora più salutare.

Secondo Wallace J. Nichols, autrice di Blue Mind: The Surprising Science That Shows How Being Near, In, On, or Under Water Can Make You Happier, Healthier, More Connected, and Better at What You Do, il suono, gli odori e la sensazione provocata dal mare e dalla spiaggia consentono alla mente di rilassarsi e di raggiungere uno stato ideale per la pratica dello yoga e, soprattutto, per portare la pratica ad un livello più alto e personale.

Ecco dunque per voi una serie di posizioni adatte se volete provare lo yoga al mare fai da te beneficiando dell’aria buona e della possibilità di un contatto diretto con la natura.

Tra gli asana più facili troviamo sicuramente l’asana dell’arco che si realizza mettendosi sdraiati a pancia sotto e inarcando la schiena fino ad afferrare con le mani le caviglie. Poi troviamo l’asana del guerriero, che si realizza portando una gamba avanti e una indietro e stendendo le braccia in alto accompagnandole con la testa ed è un esercizio che riesce a combinare la propensione in avanti con quella verso l’alto. Tra gli altre asana più diffusitroviamo quella del cane, classica posizione da realizzare mettendosi in ginocchio e protendendo le braccia in avanti tenendo i glutei più vicino possibile ai talloni, oppure l’asana del cobra che si realizza stendendosi a pancia in giù e sollevando il busto con le braccia tenute all’altezza delle spalle.

SALUTO AL SOLE

Lo yoga fa bene: ai muscoli, allo scheletro, ai tendini ma anche all’umore e al sistema immunitario.  Soprattutto se praticato a stretto contatto con la natura, lo yoga si dimostra essere un toccasana per la mente e per il corpo. Non ci avete ancora provato?! Ecco una lista di buone ragioni per incominciare subito a farlo:

  • Un’attività a basso impatto. Certo, praticare yoga richiede fatica e c’è perfino qualcuno che può non essere fisicamente adatto a questa attività ma lo yoga è comunque perfetto per chi ha qualche problema articolare e deve fare solo esercizi con pochi attriti e pressioni sul terreno.
  • Aiuta a Respirare meglio. Chi non pratica yoga forse non è a conoscenza del fatto di come i movimenti effettuati durante gli esercizi dinamici, come il “Saluto al Sole“, siano precisamente guidati dal respiro e dai cicli di ispirazione ed espirazione. Lo yoga prevede inoltre la pratica della “respirazione completa“, che comporta l’impiego sia dell’addome che del torace, coinvolti in movimenti di estensione. I respiri profondi effettuati durante le asana di rilassamento favoriscono una migliore ossigenazione dell’organismo, pelle compresa, regalando a chi pratica un aspetto migliore.
  • Aumenta la concentrazione e la resistenza psicologica. Fare yoga, specie allo stadio avanzato, è un esercizio di concentrazione sia perché devi ricordarti continuamente delle posizioni sia perché, se ti distrai, perdi la connessione tra corpo e mente necessaria per portare a termine le sequenze. Facendo ciò, la pratica ti mette continuamente in discussione e aumenta la tua capacità di concentrarti e pensare solo a ciò che stai facendo nel momento in cui lo stai facendo. Il risultato? Una più alta capacità di concentrazione anche nella vita quotidiana e la possibilità di restare focalizzato sul momento che vivi e sull’attività che stai facendo nel momento in cui la stai facendo.
  • Incrementa desiderio e prestazioni a letto. Alcune posizioni dello yoga sono basate sul riallineamento del corpo e altre addirittura fanno convergere il sangue proprio nella regione pelvica. Muscoli addominali e dorsali in forma, peraltro, già bastano a tonificare anche l’attività sessuale…
  • Rallenta l’invecchiamento. Praticare un esercizio fisico regolare per tutta la vita ci aiuterebbe a mantenerci più giovani e ad invecchiare meglio. Le posizioni yoga meno complesse possono essere praticate lungo il corso di tutta la vita, anche da parte di coloro che ritengono di possedere una costituzione fisica debole. Chi pratica yoga regolarmente può arrivare a dimostrare ben nove anni in meno rispetto alla propria età biologica. Spesso alcuni insegnanti di yoga già in età avanzata appaiono più giovani, per forza e flessibilità, rispetto ai propri allievi di età inferiore.
  • Puoi fare yoga in qualunque momento. A differenza di tante altre attività, lo yoga si può praticare in qualunque momento: la mattina appena alzati, in pausa pranzo, dopo il lavoro, la sera o in qualsiasi altro momento utile. Non dobbiamo spendere ore e ore quando facciamo yoga ma possiamo decidere noi stessi che tipo di routine seguire e quanto dedicare alla nostra pratica. E possiamo fare yoga anche a casa (basta avere l’attrezzatura adatta, tappetino in primis!).
  • Concilia il sonno. Lo yoga comprende l’esecuzione di particolari esercizi di rilassamento che possono permettere all’organismo di avvicinarsi con maggiore serenità al momento del riposo. Il vostro insegnante saprà sicuramente suggerirvi la pratica migliore da effettuare in caso di insonnia. Persino pensare di praticare yoga nel cuore della notte per potersi riaddormentare più rapidamente è considerato da molti un metodo efficace. Studi scientifici hanno rilevato inoltre come 20 minuti di yoga al giorno siano in grado di aiutare coloro che sono sopravvissuti a gravi malattie ad addormentarsi più rapidamente.